Riflessioni

Fuggire la felicità

Avete mai la sensazione di fuggire dalla felicità?

Quell’ansia o quel malessere che vi prende quando le cose vanno stranamente bene, quando nonostante non siano perfette, vi soddisfano. Non ci sono pianti a dirotto, crisi isteriche o apatia. No, anzi, avete voglia di alzarvi presto al mattino, di fare cose nuove, di intraprendere viaggi ed avventure. Siete contenti, avete energia, il lavoro pesa meno, lo studio risulta meno stressante, le relazioni sociali non sono un problema, anche se si è single o con poche amicizie.

Il punto è che siete così abituati a sopportare situazioni difficili che la felicità o ciò che gli si avvicina, assume un aspetto quasi sinistro. Come se la possibilità di poter davvero cambiare le cose, generasse in voi una paura quasi inconsapevole, ma costante.

Quindi cosa rimane da fare, se non tornare a ciò che meglio conosciamo? A quello che in fondo ci ha circondato per molto tempo, alla nostra routine di stress e tristezza?

Questo è un ragionamento più che normale, anche se ovviamente quasi nessuno fa davvero questo pensiero in maniera conscia, la maggior parte di volte accade senza il nostro controllo.

Ammettere con noi stessi di non essere “destinati” al male, ci mette nella condizione di assumerci la responsabilità delle nostre scelte. Il che significa che se stiamo male, è colpa nostra. Ma è altrettanto vero che se stiamo bene è merito nostro.

Quindi la domanda è: siamo spaventati dalla felicità o dal renderci conto che fino a quel momento noi ci siamo resi infelici da soli e che in tutto questo tempo avremmo potuto vivere diversamente?

Ovviamente non mi riferisco a situazioni in cui una persona debba affrontare lutti o cose gravi ed imprescindibili, ma a quella tristezza quotidiana che spesso ci coglie.

Il mio consiglio, nonostante non abbia risposte, in quanto io stessa ci sto ancora lavorando, è quello di lasciar andare. Non è una cosa che avviene spontanea, no. Ci vuole tempo e bisogna farsi molte domande. Però cercate di concedervi il “lusso” di essere felici, specialmente nei momenti che ve lo consentono. Nonostante gli errori, nonostante i sensi di colpa, nonostante le cose non siano perfette, nonostante vorreste essere migliori, nonostante pensiate di non meritarlo. Lasciate andare questi pensieri e cercate di vivere l’attimo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...