Senza categoria

Preferiti in doodle: Luglio

Eccomi qui, cari crostacei, finalmente ritorno con i preferiti di Luglio! Cosa è successo in questo torrido mese? Tante tantissime cose ed il tempo è volato. Ultimamente mi ritrovo a pensare come il tempo passi molto più velocemente, rispetto a prima, anche se ovviamente è solo una percezione.

📚 Libro: “Il segno dei quattro” di Conan Doyle. Trovate la recensione qui, ma in breve Sherlock Holmes ed il fidato Dottor Watson, per me sono una garanzia, una coppia di amici da cui tornare per rilassarsi, nonostante si parli di omicidi e misteri. Il 21 B di Baker Street è un po’ come casa, quindi non potevo non sceglierlo come libro preferito del mese, soprattutto perchè il tempo rimanente è stato assorbito da “Q” di Luther Blissett che, se mi seguite saprete, non ho trovato particolarmente brillante.

🎬 Film: “Edison: l’uomo che illuminò il mondo”. Collegato al mio amore per Sherlock, c’è sicuramente quello per Benedict Cumberbatch, interprete dell’omonima serie tv. Quindi ho deciso di andare a vedere questo film incentrato sulla “lotta” per l’energia elettrica tra Edison e George Westinghouse, soprattutto per la sua presenza protagonista nel cast. Devo dire che il film l’ho trovato molto interessante. Non conoscevo tutti gli aspetti e gli sviluppi dell’energia elettrica, come molti mi limitavo ad alzare o abbassare l’interruttore senza pormi molte domande di come sia possibile e di chi lo abbia reso possibile. E ho fatto male. Vedere i “retroscena” conoscere di più è sempre una cosa buona e giusta! Vi consiglio quindi di recuperarlo, in alcuni cinema si trova ancora ed è una visione godibilissima ed interessante. Dietro a cose comuni, si nascondono sempre grandi uomini e grandi donne, che meritano attenzione e riconoscimenti.

📺 Serie tv: “La casa di carta” stagione 3. Ok, parliamone. Io adoro “La casa di carta”. Mi è piaciuta la prima serie, la seconda, ed anche la terza. So che per molti poteva essere evitata, ma per me i personaggi delle serie tv sono come amici, quindi mi fa sempre piacere rivederli. L’ho trovata anche avvincente e meritevole. La trama non è andata troppo in perdita, rispetto alle precedenti. E poi a me basta Jaime Lorente, sempre bello e sempre dolce.

🎵Canzone: Amazzonia” di Gio Evan. Vi chiedo solo una cosa: ascoltatelo, leggetelo, vivetelo. Gio Evan è un artista che sa emozionarmi, che sa scrivere esattamente ciò di cui ho bisogno, dategli una possibilità.

🌸 Beauty: “Bali: Black Coconut Sands” body lotion di Bath & Body Works. Ok, ci risiamo. Io ed i prodotti per il bagno, la cura del corpo ecc, siamo affini, direi quasi inseparabili. Per le fragranze ho un vero e proprio debole, mi circondo di candele ed ho bisogno di avere shampoo e bagnoschiuma profumatissimi. Perciò vi lascio immaginare appena entrata nel negozio di Milano, in periodo di saldi, quanti “danni” io abbia fatto. Tra gli acquisti, c’è stata la combo profumo-crema, al profumo di cocco e vaniglia, un mix irresistibile e perfetto per l’estate.

👩‍🍳 Cucina: “Borek al formaggio”. I borek sono una specialità della cucina turca: composti da una croccante pasta fillo ripiena di morbido formaggio di capra o carne macinata. Vi lascio qui la ricetta. Io ho scelto questa versione a “torta”, molto più comoda e veloce da fare.

Evento: “Escape room a Milano”. Ho avuto la fortuna di poter andare per la prima volta in un escape room, ma non una qualunque, bensì quella basata sulla trama de “Le setti morti di Evelyn Hardcastle”, romanzo esordiente di Stuart Turton. Stanza temporanea, richiesta dalla casa editrice Neri Pozza, ed allestita dai ragazzi della “The Impossible Society” a Milano. Esperienza bellissima e divertente, ma allo stesso tempo stimolante. Purtroppo la stanza in questione è stata tolta il 31 Luglio, ma Giuseppe, il ragazzo simpaticissimo che ci ha intrattenuto, ci ha assicurato che le altre stanze e quella che allestiranno in autunno sono altrettanto fantastiche! Credo proprio che ci fideremo di lui e ci ritorneremo presto!

🎁 Oggetto: “Capellino di Topolino rosa”. Avevo già da tempo, contemplato l’idea di comperare un nuovo cappellino, per le giornate particolarmente assolate. Così ho ceduto nel prendere il più appariscente in commercio. A parte gli scherzi, si, è ben visibile. Ha le orecchie di Topolino glitterate rosa, mentre il resto è semplicemente rosa. Lo so, penserete che sia pazza, ed in effetti è così. Però è comodo e fatto molto bene, oltre ad essere bello e della Disney!

🔎 Scoperta: “Cinema all’aperto”. Non avevo mai visto un film fuori da una sala cinematografia o comunque fuori da una qualsiasi stanza. Per la prima volta quindi ho partecipato a questa straordinaria proiezione. Sono andata a Pavia a vedere “Il ritorno di Mary Poppins”. Il film non mi ha entusiasmato, non può sostenere per me la magnificenza e l’affetto che ho per l’originale. Mentre l’esperienza mi ha sorpreso, potersi guardare attorno e vedere il cielo…sentire anche le gocce di pioggia. Eh già, negli ultimi dieci minuti si è messo a piovere, ma non lo ritengo un male, in fondo eravamo a Londra, no?

💬 Citazione: “E anche se piove invitami a ballare..” da “Himalaya Cocktail” di Gio Evan. Cosa dicevo prima di Gio Evan? Ecco appunto. Questa frase la trovo dolcissima e mi fa piangere. Il motivo? Beh aspetto un invito. Un invito generico; da amici, parenti, fidanzati non importa, la cosa che conta è che nonostante le possibili avversità non si smetta di vivere, di prendere il meglio, di trasformare un momento triste in uno propizio. Oltre a desiderare ardentemente di non essere lasciata a fissare la pioggia da sola, alla finestra.

🌱Momento si: “Pizzeria con amici”. A volte le cose che ci rendono felici sono proprio le più semplici. Sono uscita con i miei migliori amici, a mangiare una pizza, in un posto con la musica dal vivo, la piscina, dove l’aria è frizzantina. Poi un gelato, le chiacchiere e tutto sembra già più bello.

🍁 Momento no: “Incertezze”. Questo mese, durante la seconda metà, ho vacillato molto. Quel periodo da domande esistenziali, a cui non sai dare risposta. Quel periodo in cui vorresti fare, fare, fare, ma rimani bloccato. Odio questi periodi, anche se sono i più utili. Sono ancora in questa fase purtroppo o per fortuna, e ci rimarrò ancora per un po’ mi sa. Spero però di uscirne bene e con le idee più chiare.

Per voi com’è stato questo mese? Cosa avete preferito, cosa avete fatto, come vi sentite? Ditemelo qui sotto nei commenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...